Da SilviaNanniWiki.

Versione delle 15:11, 6 nov 2021, autore: Silvia (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione corrente (diff) | Versione più recente → (diff)

L'eredità, appunti per una cultura del recupero del patrimonio edilizio recente

trovare una soluzione richiede soltanto conoscenza, non nuocere richiede un'intera cultura.

Ho raccolto in queste pagine intuizioni e riflessioni, sviluppate in trenta anni di intensa attività di Architetto, per offrire un contributo alla costruzione di una cultura del recupero del patrimonio edilizio recente indipendentemente dalle soluzioni adottate: la sostituzione piuttosto che il recupero o il riuso temporaneo o la semplice demolizione.

file:cope2.jpg

Le nostre case sono - da sempre - la prima infrastruttura nella quale intere popolazioni trovano rifugio e cura. Nella pandemia sono diventate la prima infrastruttura che ha reso possibile non solo la quarantena ma hanno rappresentato il primo fronte di un sistema sanitario messo allo stremo delle proprie forze.

Le nostre città, l'intero territorio sono malati; lo sfruttamento fino al collasso ci pone in una condizione di continua allerta in un susseguirsi di sempre più onerosi interventi di emergenza e di disastri annunciati. Commentando il celebre enunciato di Ippocrate “tendere nelle malattie ha due scopi: giovare o non essere di danno” Wendell Berry osserva che mentre per trovare una soluzione richiede soltanto conoscenza "non nuocere richiede un'intera cultura”.

Perché Cultura è quella capacità di senso e di visione che pervade le azioni comuni, quotidiane o straordinarie; il resto è business.

Il libro è disponibile su Amazon, sia in vesione cartacea che e-book a prezzo minimo.

https://www.amazon.it/dp/B087D6PXJ5

https://www.amazon.it/dp/B087FFM1DG